IT | FR | DE |

background-header

PROGETTO QUALIEAU

Acqua pulita per 80 villaggi nel Nord del Benin

Zambon Svizzera sostiene il progetto QualiEau realizzato da Helvetas, una delle più importanti organizzazioni svizzere di aiuto allo sviluppo, per la creazione di un pozzo di acqua pulita ad energia solare e di latrine pubbliche in Benin.

Clicchi qui per accedere al questionario con SWISS-RX-LOGIN

Partecipazione riservata agli specialisti della salute svizzeri

Con una donazione di 20'000 CHF potremo costruire 1 pozzo d’acqua potabile a energia solare e 20 latrine pubbliche.

Volete lanciare una vostra campagna di raccolta fondi?  > Scoprite come <

pozzo_IT

Con una donazione di 20'000 CHF potremo costruire 1 pozzo d’acqua potabile a energia solare e 20 latrine pubbliche.

Volete lanciare una vostra campagna di raccolta fondi?  > Scoprite come <

pozzo_IT

IL PROGETTO IN BREVE

Il progetto QualiEau contribuisce al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione rurale nei distretti di Alibori e Borgou, nell’arido Nord del Benin, dove la povertà è particolarmente marcata.

Zambon Svizzera SA aiuta Helvetas a sostenere 80 villaggi in quattro comuni rurali nella fornitura di un accesso duraturo all’acqua e nella costruzione di impianti igienici.

Elemento centrale del progetto è l’introduzione di tecnologie adattate al contesto, come i pozzi a energia solare, al fine di migliorare le condizioni di vita delle comunità locali. Un ulteriore aspetto rilevante è la promozione dei comportamenti igienici corretti.

Per favorire la sostenibilità dei risultati ottenuti, il progetto coinvolge in ogni sua fase la popolazione, le imprese locali e le autorità, che diventano responsabili della costruzione e della manutenzione degli impianti costruiti o riparati.

Entro il 2019 il progetto QualiEau punta a fornire un accesso durevole all’acqua a circa 19‘500 persone (di cui 8'400 bambini) e a sensibilizzarne 12‘000 in merito alle misure e ai comportamenti igienici adeguati per la protezione della salute. Circa 500 nuclei domestici installano latrine di qualità e 22 latrine pubbliche vengono edificate.

Il consumo di acqua sporca e le cattive pratiche igieniche causano malattie infettive e diarrea, che possono avere gravi conseguenze negative soprattutto per le donne incinte e i bambini: oltre a un elevato tasso di mortalità infantile, infatti, il consumo di acqua sporca causa malattie che impediscono ai bambini di crescere in salute e di frequentare regolarmente la scuola e agli adulti di vivere una vita più sana.

Grazie a questo progetto, le malattie vengono sensibilmente ridotte attraverso un nuovo approccio all’acqua e alle regole igieniche di base.

I bambini rimangono così in salute e possono frequentare la scuola e gli adulti vengono educati e sensibilizzati sull’uso e sul consumo dell’acqua, indispensabile per assicurare un cambiamento sul lungo periodo. L’acqua, oltre a garantire la sussistenza di queste persone, è anche alla base dello sviluppo delle loro comunità.

RS10129_BEN_2013_STOLLE DSC_6161-lpr

OBIETTIVI DEL PROGETTO

2016 Helvetas Projektreise Ines Meili Benin

Piccoli imprenditori riparano i pozzi danneggiati.
In questo modo si sostiene anche l’economia locale.

Grazie alla fornitura di acqua pulita e ad una maggiore consapevolezza in merito all’igiene e alla salute, le condizioni di vita della popolazione beneficiaria migliorano.

  • Gli abitanti dispongono di  impianti idrici e igienici funzionanti .
  • Le competenze delle autorità comunali e delle aziende di servizi nel settore dell‘acqua e dell’igiene sono rafforzate.
  • La popolazione  conosce il legame tra acqua, igiene e salute  e modifica i propri comportamenti su questo tema.
  • Le esperienze realizzate dal progetto vengono diffuse a livello locale e nazionale.

ATTIVITA'
Infrastrutture per l'acqua potabile

Il team di progetto sostiene i comuni nella definizione delle loro priorità e nella pianificazione delle proprie attività, come la costruzione o la riparazione di pozzi, l'installazione di pompe a mano o a pedale, la creazione di sistemi di condotte con una torre per l'acqua o l'introduzione di tecnologie a energia solare.

Il team di progetto sostiene i comuni nella definizione delle loro priorità e nella pianificazione delle proprie attività, come la costruzione o la riparazione di pozzi, l'installazione di pompe a mano o a pedale, la creazione di sistemi di condotte con una torre per l'acqua o l'introduzione di tecnologie a energia solare.

Il team di progetto sostiene i comuni nella definizione delle loro priorità e nella pianificazione delle proprie attività, come la costruzione o la riparazione di pozzi, l'installazione di pompe a mano o a pedale, la creazione di sistemi di condotte con una torre per l'acqua o l'introduzione di tecnologie a energia solare.

ATTIVITA'
Manutenzione delle infrastrutture

Responsabili formati dal progetto si occupano del corretto funzionamento dei pozzi e delle pompe, così come della pulizia della zona di approvvigionamento. In caso di guasti, essi provvedono ad informare i responsabili delle riparazioni. Inoltre, si occupano anche di riscuotere le tariffe per l'utilizzo, dell'acqua, che vengono utilizzate per la manutenzione degli impianti stessi.

Responsabili formati dal progetto si occupano del corretto funzionamento dei pozzi e delle pompe, così come della pulizia della zona di approvvigionamento. In caso di guasti, essi provvedono ad informare i responsabili delle riparazioni. Inoltre, si occupano anche di riscuotere le tariffe per l'utilizzo, dell'acqua, che vengono utilizzate per la manutenzione degli impianti stessi.

Responsabili formati dal progetto si occupano del corretto funzionamento dei pozzi e delle pompe, così come della pulizia della zona di approvvigionamento. In caso di guasti, essi provvedono ad informare i responsabili delle riparazioni. Inoltre, si occupano anche di riscuotere le tariffe per l'utilizzo, dell'acqua, che vengono utilizzate per la manutenzione degli impianti stessi.

ATTIVITA'
Cambiamento dei comportamenti igienici

Animatrici e promotori sensibilizzano la popolazione in merito alle regole igieniche e alla salute, elaborando con le famiglie misure per un approccio adeguato all'acqua.

Animatrici e promotori sensibilizzano la popolazione in merito alle regole igieniche e alla salute, elaborando con le famiglie misure per un approccio adeguato all'acqua.

Animatrici e promotori sensibilizzano la popolazione in merito alle regole igieniche e alla salute, elaborando con le famiglie misure per un approccio adeguato all'acqua.

ATTIVITA'
Impianti sanitari

Il progetto sensibilizza la popolazione riguardo il pericolo di contaminazione dell'acqua da parte dei batteri fecali e all'importanza dell'uso delle latrine. Inoltre, si sostiene la costruzione e la vendita di latrine da parte delle aziende locali.

Il progetto sensibilizza la popolazione riguardo al pericolo di contaminazione dell'acqua da parte dei batteri fecali e all'importanza dell'uso delle latrine. Inoltre, si sostiene la costruzione e la vendita di latrine da parte delle aziende locali.

Il progetto sensibilizza la popolazione riguardo al pericolo di contaminazione dell'acqua da parte dei batteri fecali e all'importanza dell'uso delle latrine. Inoltre, si sostiene la costruzione e la vendita di latrine da parte delle aziende locali.

ATTIVITA'
Scambio di esperienze

Il progetto promuove scambi frequenti tra i vari attori coinvolti così da diffondere maggiormente il sapere e le competenze. Le conoscenze legate al progetto vengono raccolte e diffuse da Helvetas a livello locale, nazionale e internazionale, sia nei forum di discussione che su piattaforme online.

Il progetto promuove scambi frequenti tra i vari attori coinvolti così da diffondere maggiormente il sapere e le competenze. Le conoscenze legate al progetto vengono raccolte e diffuse da Helvetas a livello locale, nazionale e internazionale, sia nei forum di discussione che su piattaforme online.

Il progetto promuove scambi frequenti tra i vari attori coinvolti così da diffondere maggiormente il sapere e le competenze. Le conoscenze legate al progetto vengono raccolte e diffuse da Helvetas a livello locale, nazionale e internazionale, sia nei forum di discussione che su piattaforme online.

previous arrow
next arrow
Slider

RISULTATI ATTESI ENTRO IL 2019

  • Circa 80 pozzi vengono costruiti o risanati.
  • 900 responsabili dei pozzi sono formati.
  • 22 strutture igieniche pubbliche (con 4 latrine ciascuna) vengono costruite.
  • 23 promotrici e promotori realizzano campagne di sensibilizzazione sulla salute e l’igiene a favore di 12‘000 persone.
  • 10 muratori sono formati e installano 500 latrine per i nuclei domestici. In ogni villaggio dei quattro comuni i commercianti ricevono un reddito aggiuntivo grazie alla vendita di prodotti per il trattamento dell’acqua.
2016 Helvetas Projektreise Ines Meili Benin-QUALIO

Gli utenti pagano per l’utilizzo dell’acqua. In questo modo si può garantire la manutenzione degli impianti.

BENEFICIARI

Il progetto opera in 80 villaggi appartenenti ai quattro Comuni di Gogounou, Banikoara, Karimma e Malanville, nel distretto di Alibori. Si tratta di comuni costituiti da villaggi molto poveri e mal collegati, dove vivono minoranze etniche colpite fortemente dalle conseguenze dei cambiamenti climatici.
L’accesso all’acqua pulita e agli impianti sanitari per queste comunità locali è molto limitato, così come le loro competenze riguardanti la costruzione e il risanamento dei pozzi. Anche la sicurezza alimentare è un problema centrale in questa regione. Nel dipartimento di Borgou, i comuni sostenuti durante la prima fase del progetto ricevono ancora consulenza e supporto. Inoltre, in un quartiere di Parakou, Helvetas conduce attività pilota a beneficio della popolazione urbana più disagiata.
In sintesi, si può stimare che, grazie al progetto, circa 5‘000 persone per comune (complessivamente 19'500) beneficeranno di nuovi accessi all’acqua potabile. 12'000 persone riceveranno maggiori informazioni sul tema dell’igiene e sulla protezione della propria salute. 1'800 persone avranno la possibilità di utilizzare latrine pubbliche e 500 nuclei domestici (con in media 10 componenti) installeranno latrine private.
Le cifre esatte dipenderanno dai singoli progetti realizzati.
Sia i comuni sia le comunità dei villaggi devono partecipare finanziariamente e operativamente ai progetti idrici e igienici.
L’idea di fondo è che grazie ad un consumo a pagamento sia possibile istituire un sistema idrico funzionante per la popolazione.

  IN BENIN

HELVETAS lavora in Benin dal 1995 in diversi ambiti: fornitura idrica, coltivazione biologica del cotone, creazione di filiere commerciali, formazione e sostegno alla decentralizzazione delle strutture statali.

HELVETAS può contare su un’esperienza decennale nel campo della fornitura idrica nelle regioni rurali del Benin.

L’attenzione è rivolta alle comunità svantaggiate che vivono in regioni scarsamente popolate, dove HELVETAS, in stretta collaborazione con gli attori locali, costruisce sistemi per la fornitura idrica semplici e adeguati al contesto locale, sensibilizza la popolazione sui temi dell’igiene, e garantisce che venga realizzata una manutenzione dei pozzi da parte delle autorità locali e degli abitanti.

HELVETAS è una delle più importanti organizzazioni svizzere di aiuto allo sviluppo; si impegna in 30 paesi tra i più poveri al mondo per migliorare le condizioni di vita delle persone svantaggiate. HELVETAS presta particolare attenzione al principio dell’aiuto all’auto-aiuto, sostenendo le donne e appoggiando l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali.

Per maggiori informazioni sul progetto QualiEau: rodolfo.penne@helvetas.org
Fotografie ©Helvetas/Rothenberger
foto
Fotografia ©Helvetas/Opladen

1948/755/24dfi_10.08.18